Veneto Film Commission

Questa è la versione grafica di questo sito.  Passa alla versione accessibile

Condividi

Posizione

Notizie da Veneto Film Commission

LABORATORIO CINEMA, DOCUMENTARIO, SCENEGGIATURA

A MESTRE IL LABORATORIO “CINEMA, DOCUMENTARIO, SCENEGGIATURA”

Il cinema si guarda, si commenta, si critica... ma prima di tutto si scrive. È nata così l’idea di proporre un ciclo di lezioni sulla “scrittura” per la settima arte: dall’idea allo script.
Il Laboratorio “Cinema, documentario, sceneggiatura” organizzato dal Cinit Cineforum italiano – in collaborazione con Zalab, VEZ – Rete Biblioteche Venezia e con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, si articola in 10 incontri di 3 ore cadauno da novembre 2016 a gennaio 2017, dalle 16 alle 19, nella saletta seminariale della Biblioteca Civica di Mestre VEZ (con ingresso da via Querini) per un ammontare complessivo di 30 ore.

Leggi tutto...

 

Dal 28 aprile "INFERNET" al cinema

Il film Infernet è stato realizzato con il sostegno della Regione, fondo per il cinema e l’audiovisivo, anno 2013.

inf

Con Ricky Tognazzi, Remo Girone, Roberto Farnesi, Laura Adriani, Andrea Montovoli, Massimo Olcese, Marco Profita, Daniel Pistoni, Leonardo Borgognoni, Viorel Mitu e Katia Ricciarelli 

Una produzione A.C. PRODUCTION S.R.L. di Michele Calì e Federica Andreoli

Regia e sceneggiatura Giuseppe Ferlito

USCITA: 28 Aprile 2016

 

Leggi tutto...

 

Corso di Formazione e Stage retribuito per SPECIALIZZATO IN STORYTELLING AUDIOVISIVO DELL’IDENTITÀ E DELL’INNOVAZIONE AZIENDALE

Le imprese venete sono sempre più interessate allo storytelling audiovisivo. L’uso del video caratterizza ormai molte strategie aziendali ed è percepito dalle  imprese come utile per gestire le relazioni con clienti, fornitori, istituzioni e comunità locali. Diventa quindi indispensabile disporre di professionalità in grado di ideare e realizzare storytelling video nello specifico della realtà aziendale. Lo “Specializzato in storytelling audiovisivo dell’identità e dell’innovazione aziendale” è un professionista con competenze, conoscenze e abilità nell’ambito della ripresa audio e video combinate con la capacità di comprendere le esigenze di narrazione, anche latenti ed inespresse, delle imprese. È una figura professionale in grado di sviluppare nuove strategie di comunicazione fondate sull’uso creativo del racconto cinematografico nel “corporate video storytelling”.

Scarica il bando 

 

Open Days 2015: Le Industrie Culturali e Creative: opportunità di finanziamento nel quadro del programmi europei

rdv

Leggi tutto...

 

Set in Veneto per "Una nobile causa"

Al via tra Dolo e Padova le riprese del nuovo film del regista padovano Emilio Briguglio. Una storia che ruota attorno al gioco patologico e alle vie possibili per uscirne.

DOLO. Da villa Ca' Zane Martina allo Squero di Dolo: sono alcune delle suggestive location che faranno da sfondo alle riprese di "Una nobile causa", film del regista padovano Emilio Briguglio , prodotto da Running Tv con il sostegno della Regione e il patrocinio dei Comuni di Dolo e Padova. Nel cast, Giorgio Careccia, Rossella Infanti, Antonio Catania, Francesca Reggiani, Simona Marchini, Roberto Citran, Massimo Foschi, Massimo Bonetti e Nadia Rinaldi. Le riprese proseguiranno per quattro settimane a partire dal 27 aprile e toccheranno anche Stra, Mestre, Padova e Abano Terme per spostarsi successivamente nelle Marche ad Ascoli Piceno.

La storia esplora, con una vena ironica, la compulsività del gioco d'azzardo con l'intento di sensibilizzare il pubblico sul problema e di percorrere il filo che ogni giocatore attraversa tra la menzogna e la verità, evidenziando i problemi che impattano a livello sociale.
Tra i protagonisti, Catania, nel ruolo di Fabio Macchiavelli, è il saggio psicologo che aiuterà una donna affetta da ludopatia e la sua famiglia; Simona Marchini nel ruolo di
Iolanda, è la madre del problematico protagonista Alvise e Francesca Reggiani è Gloria, una donna che vince una grossa somma al gioco.
Il film, sarà presentato all'interno della cornice della 72° Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia in settembre. ( 21 aprile 2015)

Sito ufficiale www.unanobilecausa.it

 

Attivo un bando per la produzione di 3 documentari

Nell'ambito del progetto europeo arTVision (http://www.artvision.agency/) all'interno della sezione "Bandi e Avvisi" nel sito web www.venetopromozione.it/bandi-e-avvisi.aspx è stato pubblicato l'avviso pubblico per la produzione esecutiva di tre documentari che dovranno avere per tema le attività artistiche e le produzioni culturali del Veneto.

Obiettivo di dette produzioni è quello di mettere in luce la capacità endogena del territorio a comunicare e trasmettere il patrimonio storico, culturale e paesaggistico della regione attraverso le arti performative, visive ed il recupero di tradizioni e identità locali, anche tramite l'utilizzo di nuovi linguaggi creativi.

 

Una pausa dell'anima - la storia di don Giulia Facibeni

unapausadellanima

 

UN NUOVO FILM AMBIENTATO A VENEZIA PER UNA PRODUZIONE "MADE IN VENETO" AL 100% INDIPENDENTE

VENEZIA IMPOSSIBILE: IL FILM

Venezia Impossibile diventa possibile

Avviato a pieno ritmo il progetto cinematografico indipendente "made in Veneto" ispirato al romanzo del muranese Marco Toso Borella. Un'associazione culturale e più di un centinaio di professionisti e amatori volontari per dire che
il cinema indipendente veneto non è morto

Venezia, 19 febbraio 2013

Le riprese sono già iniziate e il progetto che sembrava "impossibile" come il suo nome sta diventando velocemente possibile grazie all'entusiasmo e alla passione di tantissimi professionisti che si stanno attivando a titolo del tutto gratuito per mettere in piedi il primo film indipendente di tali dimensioni autoprodotto in Veneto e che ha per protagonista Venezia. Una storia avvincente di delitti e misteri ma anche di tanta ricostruzione storica e ricerca artistica, ambientata in una Venezia alternativa, ucronica e distopica, impossibile appunto, la Venezia del 1989 che avrebbe potuto essere se nel 1797 Napoleone, invece che vincitore, fosse stato sconfitto dai veneziani e la Repubblica Serenissima fosse ancora dominante seppur decadente e trasformata in una feroce dittatura.

Una Venezia immaginaria ma non troppo, che è diventata la parodia di se stessa, e che veste ancora i costumi ammuffiti degli antichi fasti, ormai del tutto anacronistici. E in questa Venezia inquietante si muove la vicenda di un uomo idealista, il Provveditor Capo Leonardo Rizzi, ma leale al regime, combattuto da inevitabili dubbi che lo porteranno a scoprire drammatiche verità per un finale mozzafiato, pieno di azione in una scenografia del tutto eccezionale.

Nessuna produzione hollywoodiana o main sponsor ma l'unione delle forze di due studi di videoproduzione del territorio che hanno chiamato a raccolta oltre un centinaio di collaboratori, tra cast e professionisti del dietro le quinte. Il progetto è quindi orgogliosamente ZERO BUDGET e NO PROFIT.
Insieme alle prime scene girate nella cinquecentesca Villa Ca' Marcello di Levada (PD) è nata in questi ultimi mesi anche un'associazione culturale, Noi Cinema, che mira a dimostrare a partire da questo progetto (ma con l'obiettivo di crearne altri) che il cinema indipendente in Veneto non è morto..

Il progetto "Venezia impossibile" è nato nel 2011 ma solo nel 2012 sono iniziati i primi Ciak. .

Grazie alla possibilità di usufruire dell'attrezzatura professionale delle due società di produzione (IRISFILM PRODUZIONI e GP PRODUCTIONS) e la collaborazione di altri co-produttori che forniscono varie attrezzature necessarie, teatri di posa e logistica, molti costi sono stati abbattuti ma emergono ovviamente numerose spese necessarie, per questo lo staff si è ingegnato e ha presentato il progetto sulla piattaforma STARTEED dando il via ad una raccolta fondi on line alla quale chiunque può contribuire con una anche piccola donazione.

LA TRAMA

Venezia, 1989. La città è scossa da una serie di efferati delitti nello scenario suggestivo della laguna, tra silenzi e nebbie inquietanti, in una Venezia alternativa, fantastica, con inserzioni magiche e visionarie. Una città che ha cambiato e riscritto la propria storia a partire dal 1797, respingendo le armate napoleoniche e che si è trasformata oggi nella parodia di se stessa. Il popolo è in pieno fermento contro malati giochi di potere e un insopportabile regime dittatoriale. In questa realtà parallela, corrotta e cieca, a un passo dalla rivoluzione, il Provveditor Capo Leonardo Rizzi dovrà risolvere il caso più importante della sua vita.

IL FILM

Diretto da William Carrer.
Photography: William Carrer.
Sceneggiatura Sabrina Gioda.
Musiche Gigi Marcarini.
Prima macchina: Giulio Pizzato.
Produttori: IRISFILM PRODUZIONI, GP PRODUCTIONS, ASSOCIAZIONE CULTURALE NOICINEMA
Liberamente ispirato al romanzo di Marco Toso Borella "Venezia Impossibile: Il Serenissimo Principe fa sapere che..." (ed Supernova)

 

Nostri riferimenti

REGIONE DEL VENETO
Direzione Attività Culturali e Spettacolo
Ufficio Cinema e Film Commission

Indirizzo: Cannaregio, 168
30121 VENEZIA
Tel:
+(39) 041 2792604
Fax:
+(39) 041 2792794
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sitoweb:
www.venetofilmcommission.it

Seguici su Facebook Seguici fu Facebook